Diventare un Social Media Manager di successo richiede tanto studio ed esperienza, accompagnati da una buona dose di creatività e da quello che alcuni mentori chiamano “pensiero laterale”.

Si, perché le skill di un Social Media Manager non sono solamente di natura tecnica: l’intuito, la creatività e l’attitudine all’aggiornamento costante sono abilità imprescindibili per lanciarsi in questa professione.

Nel Master in Social Media Marketing di Ninja Academy abbiamo affrontato questi aspetti in tutte le loro sfumature: abbiamo parlato di processi, di modelli operativi, ma anche di tools e di approcci utili per stimolare la creatività e sviluppare le idee.

Ecco le cinque importanti lezioni che abbiamo imparato e che vogliamo condividere con te.

social media manager

Credits: Depositphotos #68471721

1 – Creativity is the key

Il pensiero creativo è importante quando si parla di gestione dei canali social di un’azienda. Sicuramente il lavoro del SMM è fatto di analisi preliminari, monitoraggio e strategia, ma l’aspetto più creativo è fondamentale per generare contenuti in grado di catturare l’attenzione del pubblico.

Il Top Teacher Ninja Luca La Mesa ha parlato molto di creatività: attraverso lo studio e l’analisi di alcune case histories, Luca ha saputo fornirci spunti preziosi per dar vita a nuovi format e sperimentare approcci sempre diversi.

feedback smm la mesa

2 – No data, no party

Abbiamo detto che il social media management è fatto di creatività, ma anche di strategia e analisi dei dati. Non basta osservare i dati per comprenderli: bisogna saperli interpretare e contestualizzarli per poterli sfruttare al meglio.

Attraverso il monitoraggio di alcune metriche, definite dai nostri obiettivi di comunicazione, possiamo avere un quadro completo dell’andamento della nostra strategia.

Emanuela Zaccone ci ha parlato molto di dati e dell’importanza che il monitoring ricopre in una strategia di comunicazione social. Non è importante solo l’analisi delle performance, ma anche l’ascolto del pubblico, attraverso l’attività di social listening.

social media manager

Credits: Depositphotos #40632841

3 – Le regole del gioco cambiano in continuazione

Nel mondo del social media marketing nulla è definitivo: le regole del gioco cambiano in continuazione e le piattaforme si evolvono ogni giorno alla velocità della luce. Proprio in virtù di questo, è importante imparare a ragionare in modo strategico. Conoscere a fondo le piattaforme social e le abitudini del nostro pubblico sono condizioni necessarie ma non sufficienti.

Per essere un Social Media Manager di successo non basta essere in grado di programmare dei post: occorre saper pianificare una strategia di comunicazione social integrata e rimanere costantemente aggiornati sulle novità e gli update delle piattaforme di lavoro. Insomma, fare il SMM è una cosa seria (e le lezioni del Master sono solo per gli audaci).

4 – Il social customer care accorcia le distanze con il pubblico

Una buona gestione dei canali social di un brand prevede un contatto diretto con i clienti (acquisiti o potenziali). L’assistenza clienti è un tassello importante della strategia di comunicazione social aziendale: grazie a questa possiamo aumentare autorevolezza e reputazione del brand, che diventa “clientecentrico”.

Secondo Forbes, “un social media manager di successo sa che la presenza sui social media è il volto del tuo brand online; sa che tutto ciò che si dice o si fa sui social media è una rappresentazione del marchio – nel bene e nel male “.

La nuova frontiera dell’assistenza clienti sui social è rappresentata dai chatbot e da tutti quei sistemi di automazione in grado di semplificare il rapporto tra azienda e consumatore.

5 – SEO e Social sono mondi connessi

Nonostante la SEO venga spesso percepita come una disciplina a sé all’interno di una strategia di digital communication, in realtà ha diversi punti di connessione con l’universo social.

Nel corso delle sue lezioni, Luca De Berardinis ci ha illustrato l’impatto che la SEO esercita su una strategia di social media management. Rendendo la SEO parte integrante della strategia sui social media, è possibile attirare un pubblico sempre più vasto, generando un maggior numero di potenziali clienti.

Esiste un legame diretto fra le SERP dei motori di ricerca e i social media, così come esistono diverse tecniche per promuovere i contenuti di un blog attraverso queste piattaforme. Tutto sta nel conoscere e nel dominare questi approcci.

social media manager

Credits: Depositphotos #161912724

L’esperienza Ninja Academy

L’esperienza del Master in Social Media Marketing è stata anche scambio e confronto tra partecipanti e docenti, studio e sorpresa nello scoprire che il ruolo del Social Media Manager è davvero impegnativo!

feedback smm lombardo

Il gruppo però fa la forza e insieme ai docenti e agli altri guerrieri è diventato più facile superare ogni difficoltà.

Il Master in Social Media Marketing è finito, e ora?

Il Master in Social Media Marketing è finito, ma puoi sempre seguire le lezioni on demand e continuare la tua formazione con il Corso Social Media Power di Ninja Academy  in partenza a settembre!