Il 2017 è stato un anno eccezionale nel settore eCommerce. Le nuove tecnologie e il mobile sono cresciuti, i chatbot sono diventati una realtà sempre più comune e anche nel mondo dei pagamenti abbiamo cominciato a vedere alcune interessanti novità, come lo scambio di piccole somme di denaro tra gli utenti di Facebook Messenger (ancora non disponibile in Italia).

Con un’industria che dovrebbe raggiungere i 1.195 trilioni di dollari quest’anno in tutto il mondo, la concorrenza sta diventando sempre più spietata e stare al passo con i trend di eCommerce sarà sempre più essenziale per vincere la sfida dell’online e vedere anche una quota dei propri ricavi tra questi trilioni.

Scopriamo insieme quali sono le tendenze da tenere d’occhio nell’eCommerce per il 2018, per non farsi trovare impreparati e continuare a far crescere le proprie vendite online.

ecommerce

Credits: Depositphotos #41725103

1. La crescita dell’eCommerce in Cina

Già nel 2016 la Cina ha superato gli Stati Uniti come miglior mercato eCommerce a livello mondiale. Nonostante le incertezze sulle nuove leggi fiscali volute dal governo cinese, in particolare in relazione alle importazioni, anche il 2017 ha dimostrato una crescita del commercio elettronico nel Paese e tra oggi e il 2019 le previsioni parlano di numeri che potrebbero ancora raddoppiare.

Con una tale crescita esponenziale, puntare a sbarcare nel mercato cinese è uno dei modi migliori per collocarsi in una posizione strategica per il prossimo anno.

trend di ecommerce marketing

Credits: Smartinsight

Come approfittare di questo trend dell’eCommerce per il 2018?

Il modo migliore naturalmente è investire, in particolare nel mobile, dato che oltre il 95% degli utenti cinesi naviga tramite smartphone. In termini numerici questo significa circa 695,3 milioni di nuovi potenziali clienti per il tuo negozio online.

Un altro ottimo modo per attingere a questo mercato è quello di localizzare il tuo sito per il mercato cinese. Questo non significa solo assicurati che il tuo negozio sia fruibile correttamente in lingua cinese, ma devi tenere presente la user experience locale, e possibilmente scegliere nel modo migliore anche il server da utilizzare, per assicurarti una velocità di navigazione ottimale da parte degli utenti.

Ricorda poi che il motore di ricerca più utilizzato in Cina è Baidu e che non potrai prescindere da WeChat, Renren e Weibo per una strategia social media.

trend di ecommerce

Credits: Depositphotos #46591205

2. Mobile, mobile, mobile

Da quando la navigazione su dispositivi mobili ha superato la navigazione su PC nel 2016, l’ottimizzazione mobile è stata un tema fondamentale anche nel settore eCommerce.
Il 2017, tuttavia, non ha ancora visto i cambiamenti tanto attesi su questo fronte: i dispositivi mobili rappresentano il 42% delle sessioni, ma le entrate eCommerce provenienti direttamente da dispositivi mobili rappresentano ancora solo il 21%.

Perché la gente cerca da mobile, ma acquista ancora da desktop? Quello a cui stiamo assistendo è l’affermazione del cliente multicanale: naviga su vari dispositivi – e magari si informa e prova il prodotto anche in negozio – prima di decidere di acquistare.

Anche se le conversioni da mobile non sono così elevate, quindi, i tuoi clienti utilizzano già il loro smartphone per trovarti e decidere di acquistare il tuo prodotto. Ecco che il mobile, pur essendo solo una tappa del customer journey, deve rispondere in modo perfetto alla domanda degli utenti.

trend di ecommerce marketing

Anche questa tendenza non è limitata all’esperienza elettronica. Secondo Google, il 42% dei clienti effettuerà ricerche tramite dispositivo mobile prima di effettuare qualsiasi acquisto e sempre Google ha annunciato che il suo algoritmo potrebbe cambiare ancora, preferendo sempre di più i siti ottimizzati per i dispositivi mobili nel 2018 e nel 2019.

Come sfruttare questo trend di eCommerce Marketing per il 2018?

L’ottimizzazione del negozio online per mobile non è obbligatorio, ma creare una esperienza che non comporti interruzioni tra smartphone e PC, con una interfaccia coerente sui diversi dispositivi e schermi assicura performance migliori. Anche ottimizzare il checkout per i dispositivi mobili diventa sempre più essenziale.

3. Non solo Black Friday e Cyber ​​Monday

In genere è la stagione dello shopping natalizio quella che garantisce le entrate maggiori per tutti i retailer. Black Friday e Cyber Monday costituiscono un importante traino per le vendite online e soprattutto nel 2017 hanno rappresentato un vero e proprio boom per l’eCommerce.

Ma perché attendere la fine di novembre per dare il via al periodo delle offerte? La maggior parte dei merchant negli Stati Uniti inizia a fare pubblicità già nella prima settimana di novembre e anche le offerte di grandi piattaforme come Amazon iniziano in realtà molto prima del Black Friday.

Se si pensa poi che il Single’s Day di Alibaba cade l’11 di novembre e anche quest’anno ha segnato un record, con vendite per più di 25 miliardi in sole 24 ore, è importante cominciare ad anticipare i tempi.

trend di ecommerce

Credits: Depositphotos #64742587

Come sfruttare questo trend di eCommerce Marketing per il 2018?

Assicurati che il tuo inventario e la logistica siano pronti per gestire il volume di vendite di questi periodi dell’anno, per avere una flessibilità tale da rispondere a tutte le richieste. Anche semplicemente informare i clienti che gli ordini effettuati entro una certa data saranno consegnati entro una data tempistica (come fa Amazon nel periodo di Natale) è un ottimo sistema per comunicare con chiarezza con i clienti e non deluderne le aspettative.

4. User generated content

I contenuti  generati dagli utenti (UGC) saranno quelli più preziosi per il 2018: non solo forniranno un feedback reale sul tuo negozio e suoi tuoi prodotti, ma saranno contenuti gratuiti per i tuoi canali online (non sarai tu a doverli creare e veicolare, ma direttamente i clienti).

Sai chi altro ama i contenuti originali e genuini? L’algoritmo di Google.

Nel 2018 lo user gerated content sarà sempre più importante anche per l’approccio multicanale degli utenti: la condivisione sui social dei tuoi prodotti renderà amici e parenti più propensi a fidarsi del tuo sito, tanto che secondo le statistiche un cliente ha il 97% di probabilità in più di acquistare dopo aver interagito con un contenuto generato da un altro utente e non direttamente dal brand.

Come approfittare di questa tendenza dell’e-commerce per il 2018?

I contenuti generati dagli utenti non si limitano alle condivisioni sui social, ma una parte molto importante degli UGC sono le recensioni lasciate sullo stesso sito eCommerce, sui marketplace o sui siti dedicati alle opinioni degli utenti. Le recensioni contribuiscono anche a migliorare la SEO e possono fornire rich snippet che verranno visualizzati nella ricerca di Google, facendo risaltare ancora di più i tuoi prodotti.

Prevedi una sezione dedicata alle recensioni, magari con una galleria a scorrimento con le foto dei tuoi clienti, collegata ad ogni prodotto. Non si tratta solo di far capire a chi visita il sito quanto sono amati i tuoi prodotti, ma è anche un modo utile per fornire suggerimenti di acquisto.

ecommerce

Credits: Depositphotos #119108596

5. Spazio ai bot

Se c’è un trend annunciato nel 2016 che si è effettivamente realizzato nel 2017 è stato l’ascesa dei chatbot, dell’intelligenza artificiale e del machine learning. Tutte queste innovazioni hanno permesso di migliorare e personalizzare l’esperienza utente, soprattutto nell’eCommerce.

Il 48% dei consumatori oggi preferisce connettersi con un’azienda tramite live chat che in qualsiasi altro modo e aggiungere un chatbot nella tua strategia potrebbe consentirti un considerevole risparmio per ogni interazione, dato che le domande più frequenti da parte degli utenti sono prevedibili in anticipo.

Ma i chatbot non sono l’unica tecnologia che ha permesso di migliorare l’esperienza utente e gli investimenti aziendali: anche l’AI e il machine learning, grazie alle analisi predittive e alle operazioni di remarketing, hanno permesso una grande crescita nell’eCommerce.

Come utilizzare questo trend di eCommerce Marketing nel 2018?

Il modo migliore è accogliere le novità se ancora non si è partiti. Il 2017 è servito a confermare che non si tratta più solo di mode passeggere, ma di importanti strategie, facili da implementare con le giuste risorse. Molte aziende offrono la possibilità di costruire in modo semplice il proprio bot o di implementare il machine learning nelle proprie strategie di digital marketing.

Tra i tanti servizi e tool è sufficiente scegliere quello più adatto alle proprie reali esigenze.

6. La crescita del V-Commerce

La realtà aumentata e virtuale sta diventando sempre più popolare anche nell’eCommerce. Anche se queste tecnologie sono ancora in fase di sviluppo, per una fruizione più semplice da parte di tutti gli utenti, i retailer di tutto il mondo stanno cercando di creare negozi virtuali in grado di garantire questa esperienza immersiva ai clienti.

ecommerce marketing

Credits: Statistica.com

Secondo alcune previsioni, l’impatto di VR e AR sull’eCommerce potrebbe arrivare ai 2,5 miliardi di dollari nel 2018 e fino a 12,6 miliardi se più aziende cominceranno ad adottarle: il 35% dei consumatori dichiara che acquisterebbe di più online se potesse interagire virtualmente con i prodotti.

Come sfruttare questo trend di eCommerce per il 2018?

Si tratta di un campo che esploderà nel prossimo anno, ma che va approcciato in modo attento, puntando a capire come realmente una esperienza di realtà virtuale potrebbe integrarsi con il tuo negozio o il tuo prodotto, comprendendo prima cosa potrebbe offrire in più ai tuoi clienti.

Vuoi conoscere altri segreti sul mondo dell’eCommerce per aumentare le vendite online?
Scopri il Corso Online in eCommerce Management di Ninja Academy!